Band

Picture Of Troy J. is an Italian Punk/Rock band originally formed in 2011, from close to Perugia, a small town in the centre of Italy.

Original members Carlo Falaschi (guitars and vocals), Dennis Selvaggi (drums) and Troy J. Mondello (keyboards) eventually teamed up with Michele Bartolucci (bass) who became the band’s fourth member, after several line-up changes.

The music they offer is similar to the punk/rock played by The Offspring, Blink 182, Bowling for Soup and Green Day, among others…Anyway, the quite extensive use of Troy J.’s keyboard effects gives the band an original flavor.

The songwriting often features ironic lyrics about the guys’ everyday experience, even though you can find a little more serious stuff.

After more than 100 shows and 2 EPs (“Colors, Food and Dirty Sanchez” and “Many Troy Js are Better than One”), in April 2017 it’s finally time for their synonymous first  LP to be released!

I PICTURE OF TROY J. sono una band nata nel 2011 dall’idea del chitarrista ed in seguito anche cantante improvvisato Carlo Falaschi che, con un paio di pezzi già pronti, si mette alla ricerca di elementi con cui condividere il suo progetto. Ricerca che lo porta ad arruolare il batterista Dennis ed il tastierista Alessandro, al secolo Troy J..

E’ importante sottolineare come i tre siano già più che conoscenti ancor prima di formare la band, vivendo praticamente nello stesso paesino ed avendo condiviso avventure scolastiche e sportive; questo definisce la caratteristica fondamentale per i componenti del gruppo: prima di tutto amici.

Dopo l’alternarsi di vari bassisti arriva il giovane Michele, che completa l’attuale line up. La musica che il quartetto propone è veloce ed immediata, ma comunque piuttosto elaborata e varia grazie anche quell’elemento anomalo per questo genere di band, ovvero le tastiere di Troy J. Potremmo inserire i brani del loro album d’esordio omonimo sotto la voce “Punk/Rock/Pop”. Le band di riferimento sono certamente Blink 182, Bowling for Soup, The Offspring, Sum 41, Green Day etc….

Riguardo ai testi, vengono affrontate le tematiche più varie vissute in prima persona dai ragazzi, o comunque di loro interesse.
Che si parli di qualche storiella demenziale, o di argomenti molto più seri, si preferisce attingere ad esperienze e sensazioni reali, piuttosto che mandare vaghi messaggi profetici e standardizzati.

Dopo aver collezionato un centinaio di date in giro per il paese, ed aver partecipato a vari contest, i ragazzi sono pronti a tornare on the road più determinati che mai, con un’immagine rinnovata, un album vero e proprio che sancisce il loro percorso di crescita degli ultimi 6 anni (a disposizione nella classica versione in compact disc o in quella digitale) e il loro primo videoclip professionale della canzone “Sounds From Underground”, primo singolo estratto dell’album.